Cannabis Legale a prezzi imbattibili

Top 5 Cannabis Club Barcellona: come funzionano e le regole

Staff WeWeed

cannabis club barcellona
Indice

Cannabis Club Barcellona: di cosa si tratta? Se sei un appassionato di cannabis e vuoi visitare Barcellona probabilmente ti starai chiedendo cosa sono i cannabis club e come puoi accedervi. In questo articolo ti spiegheremo tutto quello che devi sapere sui cannabis social club di Barcellona, dalle regole legali alle migliori associazioni da frequentare.

Leggi anche >>> TOP 5 CANNABIS SOCIAL CLUB MADRID: QUALI SONO

La cannabis è legale a Barcellona?

La cannabis è legale a Barcellona? Questa è una domanda che molti si pongono, soprattutto i turisti che vogliono provare l’esperienza di fumare in una delle tante associazioni della città. La risposta però non è semplice.

In Spagna la coltivazione e il consumo di cannabis sono legali solo per uso personale e in luoghi privati, come le case o le associazioni. Queste ultime sono entità senza scopo di lucro che si occupano di fornire cannabis ai propri soci. Le associazioni devono rispettare una serie di requisiti e devono essere autorizzate dalle autorità locali.

I turisti possono entrare nei cannabis club a Barcellona?

Possiamo quindi dire che la cannabis a Barcellona non è legale in senso assoluto ma solo in determinate condizioni e circostanze. Chi viola queste norme può incorrere in sanzioni amministrative o penali a seconda della gravità del reato.

Cannabis club Barcellona: cosa sono?

I cannabis club sono associazioni private di consumatori di marijuana che si riuniscono in locali chiusi per condividere e consumare la pianta. Si tratta di un fenomeno nato in Spagna negli anni ’90 come forma di autoregolamentazione e resistenza alla proibizione. I cannabis club non sono negozi o coffee shop ma luoghi di socializzazione e attivismo, dove si può trovare cannabis di qualità e informazioni sulla sua coltivazione e uso.

I turisti possono entrare nei cannabis club a Barcellona?

I turisti possono entrare nei cannabis club a Barcellona? La risposta non è semplice ma dipende da diversi fattori. Innanzitutto, bisogna sapere che i cannabis club sono associazioni private che operano in una zona grigia della legge spagnola.

I turisti possono diventare soci di un club solo se sono invitati da un socio già esistente o se si rivolgono a un’agenzia specializzata che li mette in contatto con i club. Tuttavia, anche in questo caso, non è garantito l’accesso perché i club hanno il diritto di rifiutare o accettare chi vogliono.

Se sei un turista e vuoi entrare in un cannabis club a Barcellona devi informarti bene prima di partire e seguire le regole dei club che visiti.

Cannabis club Barcellona: la top 5

Se stai cercando i migliori cannabis club a Barcellona sei nel posto giusto! In questa guida ti presentiamo la nostra selezione dei club più accoglienti, sicuri e divertenti della città. Che tu sia un turista o un residente questi club ti offriranno un’esperienza unica e indimenticabile.

Ecco la top 5 dei migliori cannabis club di Barcellona:

1) Dragon weed club

2) Barcelona Weed Club

3) The Cut Weed Club Barcelona

4) Cube Barcelona Weed Club

5) Asoc. Green Planet Cannabis Club Barcelona

Quali sono le regole dei cannabis club di Barcellona?

I cannabis club di Barcellona sono delle associazioni che offrono ai loro soci un luogo sicuro e legale per acquistare e consumare la pianta. Per entrare a far parte di un club bisogna seguire alcune regole:

  • Essere maggiorenni e residenti in Spagna o in possesso di un documento di identità valido.
  • Ricevere l’invito di un socio già iscritto al club o contattare direttamente il club tramite il suo sito web o i suoi canali social.
  • Compilare una domanda di adesione e pagare una quota annuale che varia a seconda del club.
  • Rispettare il regolamento interno del club che prevede tra le altre cose di non rivendere la marijuana acquistata, di non consumarla in luoghi pubblici e di non causare disturbo agli altri soci o al vicinato.
  • Limitare il consumo di cannabis al proprio fabbisogno personale e non superare la quantità massima consentita dal club, che solitamente è di 60 grammi al mese.

Potrebbe interessarti anche >>> CANNABIS CLUB ALICANTE: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE

Quali sono le regole dei cannabis club di Barcellona?

Cannabis club Barcellona: come aprirne uno

Aprire un cannabis club a Barcellona può essere un’opportunità per creare una comunità di appassionati di cannabis ma richiede anche responsabilità e rispetto della legge. Ci sono infatti alcuni requisiti legali e burocratici da rispettare, oltre che una serie di norme interne da seguire per garantire la sicurezza e la qualità del servizio. Ecco una guida passo passo per realizzare il tuo sogno di gestire un club di cannabis nella capitale catalana:

  • Costituire un’associazione senza scopo di lucro che abbia come finalità la promozione e la difesa dei diritti dei consumatori di cannabis. L’associazione deve avere almeno tre soci fondatori e uno statuto che regoli le sue attività.
  • Registrare l’associazione presso il Registro delle Associazioni della Generalitat de Catalunya, ottenendo un codice fiscale e un numero di identificazione fiscale (NIF).
  • Trovare una sede adeguata per il club che sia in regola con le norme urbanistiche e igienico-sanitarie e che abbia una licenza di attività compatibile con l’uso previsto. Il club deve essere ubicato in una zona non residenziale e distante almeno 150 metri da scuole, centri sanitari e altri luoghi sensibili.
  • Richiedere l’autorizzazione al consumo collettivo di cannabis presso il Dipartimento di Salute Pubblica della Generalitat de Catalunya presentando una relazione tecnica che dimostri il rispetto delle condizioni di sicurezza, igiene e prevenzione dei rischi.
  • Stabilire le regole interne del club che devono essere approvate dall’assemblea dei soci e rispettate da tutti i membri. Le regole devono prevedere i requisiti per l’iscrizione, i limiti di consumo, le modalità di approvvigionamento e distribuzione della cannabis, le misure di controllo della qualità e della tracciabilità, le sanzioni per le infrazioni e le modalità di risoluzione dei conflitti.
  • Creare un registro dei soci che deve contenere i dati personali, il numero di tessera, la data di iscrizione e la quantità di cannabis consumata da ogni membro. Il registro deve essere aggiornato periodicamente e conservato in modo sicuro.
  • Coltivare la marijuana necessaria per il club seguendo le norme vigenti in materia di coltivazione domestica e autoproduzione collettiva. La cannabis deve essere coltivata in modo ecologico e sostenibile, senza l’uso di pesticidi o sostanze nocive. La quantità coltivata deve essere proporzionata al numero di soci e al loro consumo medio.
  • Distribuire l’erba ai soci previa verifica della loro identità e del loro saldo. La distribuzione deve avvenire esclusivamente all’interno del club senza alcuna forma di pubblicità o promozione. La quantità distribuita deve essere limitata a quella necessaria per il consumo personale e occasionale.
  • Pagare le tasse e le imposte relative all’attività del club. Il club deve tenere una contabilità trasparente e sottoporsi a eventuali controlli fiscali o amministrativi.
  • Collaborare con le autorità competenti e con le altre associazioni del settore per garantire il rispetto della legalità e la tutela dei diritti dei consumatori. Il club deve anche svolgere un ruolo sociale ed educativo, sensibilizzando i soci sui benefici e i rischi della marijuana, promuovendo un consumo responsabile e prevenendo l’abuso e la dipendenza.
cannabis club Barcellona

Coltivare marijuana a Barcellona

Coltivare marijuana a Barcellona è una pratica legale e diffusa ma non priva di regole e limiti.
La coltivazione di cannabis per scopi commerciali o di traffico è illegale e punibile con la reclusione e una multa.

Per poter coltivare la propria pianta bisogna essere soci di un club che si occupa di fornire i semi, il terreno e i consigli necessari. La coltivazione deve avvenire in spazi privati e non visibili dall’esterno (per evitare problemi con le autorità e i vicini) e bisogna rispettare la quantità massima consentita per persona (150 grammi all’anno).

Barcellona è una delle città più aperte e tolleranti d’Europa e questo si riflette anche nella sua politica sulla marijuana ma è essenziale informarsi e rispettare le regole.

Cannabis terapeutica a Barcellona

A Barcellona esistono diverse associazioni e club che offrono ai loro soci la possibilità di accedere alla cannabis terapeutica in modo sicuro, legale e controllato. Queste realtà sono nate per rispondere alla domanda di molti pazienti che non trovano sollievo nelle terapie convenzionali e che vogliono migliorare la loro qualità di vita in modo naturale.

Conclusioni

I Cannabis club di Barcellona sono molto più che semplici punti di ritrovo per gli amanti della marijuana; sono emblemi di una cultura e di una comunità che mette al centro la libertà. Prima di addentrarti in questi spazi unici assicurati di farlo con consapevolezza! Buona divertimento!

Ooops

Sei un ribelle… Bravo! 😀

Ringrazia il tuo spirito ribelle, ti sei appena aggiudicato un codice sconto del 15%!!

Utilizza il codice –> sonounribelle <– per ricevere il 15% di sconto su tutti i prodotti WeWeed

<3

logo weweed

Weweed Marijuana Legale

Per accedere al sito devi essere maggiorenne

-25% SU GORILLA E SUPER COOKIES!

USA IL CODICE: COOKIESGLUE25

 SCADE DOMANI ALLE 23:59!