Germinabilità Semi: ecco i principali consigli di cui hai bisogno!

Staff WeWeed

Indice

La germinabilità dei semi è un termine che descrive la capacità di un seme di svilupparsi in una nuova pianta quando posto in condizioni ambientali adeguate. Questa capacità è innata nel seme e può essere considerata come una misura della sua vitalità e del potenziale di crescita. La germinabilità è, quindi, l’attitudine del seme a dare origine a una pianta di normale costituzione quando si trova in un ambiente favorevole​.

Come si determina la germinabilità di un seme?

Per determinare il grado di germinabilità di una specie coltivata, si utilizzano apparecchi specifici chiamati germinatoi. Attraverso questi, si può esprimere la germinabilità in percentuale, indicando quanti semi sono riusciti a germogliare in un determinato periodo di tempo, e questo intervallo può variare considerevolmente da specie a specie​.

Quanto tempo ci mette il seme di cannabis a germogliare?

Il tempo che un seme di cannabis (o cannabis light) impiega per germogliare può variare, ma generalmente si osservano le prime radici, che sono bianche e sottili, entro 3-5 giorni quando i semi vengono messi a mollo in acqua a una temperatura di circa 22°C​. Dopo che le radici raggiungono i 2-3 mm di lunghezza, i semi possono essere trasferiti in terriccio per continuare il loro sviluppo.

La finestra di tempo totale per la germinazione dei semi di cannabis va tipicamente dai 5 ai 10 giorni, durante i quali i primi germogli dovrebbero comparire mentre le radici si sviluppano ulteriormente. La temperatura ideale per questo processo è tra 22° e 25°C, e l’ambiente di coltivazione deve essere mantenuto umido, ma non bagnato​​.

È importante anche notare che i semi di marijuana germinano più rapidamente in un ambiente caldo, con temperature intorno ai 24-28°C, e l’umidità elevata, vicina al 90%, è essenziale per favorire la rottura del guscio esterno del seme. I semi freschi e di alta qualità tendono inoltre a germogliare più velocemente rispetto a quelli più vecchi o danneggiati​.

germinabilità semi

Quanto tempo devono stare i semi in acqua?

I semi di cannabis devono generalmente essere lasciati in acqua per un periodo che può variare da 12 a 24 ore​​ prima della germinazione

Alcune fonti suggeriscono che per la maggior parte dei semi, inclusi quelli di cannabis, è consigliabile un ammollo che non superi le 48 ore per evitare che il seme subisca dei danni!

È importante monitorare i semi durante il processo di ammollo e procedere alla semina non appena si nota che hanno iniziato a gonfiarsi o che sta emergendo la radicula, il che di solito avviene entro il periodo indicato. L’ammollo oltre il tempo consigliato può ridurre la germinabilità dei semi o danneggiarli.

Quanta terra mettere sopra i semi?

Una regola generale suggerisce di interrare i semi a una profondità pari alla loro lunghezza. Quindi, per i semi molto piccoli, come quelli di cannabis, si consiglia di coprirli con un sottile strato di terra e riporli appena sotto la superficie, mentre i semi più grandi, come quelli di zucca, dovrebbero essere piantati più in profondità​.

Questo assicura che il seme abbia abbastanza copertura per proteggersi e allo stesso tempo possa emergere dal terreno senza sforzi eccessivi.

Da quali fattori viene influenzata la germinabilità dei semi?

La germinabilità dei semi è influenzata da una serie di fattori che possono essere tenuti sotto controllo anche da coltivatori meno esperti! Ora ti daremo una panoramica delle pratiche ideali da seguire per ottenere il massimo della germinabilità dei tuoi semi:

  • Sostanze ormonali: Ormoni come l’acido abscissico (ABA) e le gibberelline influenzano il processo di dormienza e di germinazione dei semi. L’ABA tende a inibire la germinazione e a favorire la dormienza, mentre le gibberelline e le citochinine promuovono il processo germinativo​​.
  • Acqua: È essenziale per la germinazione. Il seme deve avere un contenuto di acqua tra il 40-60% per germogliare e passa attraverso fasi di imbibizione e stasi idrica prima che la radichetta fuoriesca​​.
  • Temperatura: Le temperature ottimali per la germinazione si aggirano intorno ai 24-28°C. La germinazione è più favorevole in condizioni di temperature fluttuanti piuttosto che costanti​​.
  • Ossigeno: Il terreno deve essere permeabile per consentire un buon assorbimento dell’ossigeno, che è fondamentale per il processo germinativo​​.
  • Luce: Può stimolare o inibire la germinazione a seconda delle specie, e per alcune è richiesto un certo accumulo di ore di luce​, ma non nel caso dei semi di cannabis​.

Questi fattori possono variare significativamente tra specie diverse e sono tutti cruciali per garantire la massima germinabilità dei semi!

Come capire se un seme sta per germogliare?

Per determinare se un seme è vitale e quindi capire se sta per germogliare, si può utilizzare un semplice test di vitalità: immergere i semi in un bicchiere d’acqua trasparente.

Se i semi affondano, è un buon indicatore che sono vitali e hanno la potenzialità di germogliare.

I semi che galleggiano potrebbero non essere sviluppati correttamente e potrebbero non essere vitali. Questo test può dare un risultato in pochi minuti, ma talvolta potrebbe richiedere fino a 24 ore​!

Perché i miei semi non germogliano?

I semi potrebbero non germogliare per diversi motivi, eccone alcuni:

  1. Età del seme: I semi troppo vecchi hanno una capacità di germogliare ridotta. Ogni tipo di seme ha una sua “durata” ideale dopo la quale la germinabilità cala significativamente​​.
  2. Conservazione scorretta: Una cattiva conservazione, che non protegge i semi da luce e umidità, può ridurre la loro vitalità​​.
  3. Temperature basse: Temperature del suolo troppo fredde possono inibire la germinazione​.
  4. Substrato inadeguato: Un substrato non adatto può impedire la corretta germinazione, per esempio se è troppo compatto o povero di nutrienti​​.
  5. Semina errata: Usare substrati di semina come i dischi di torba senza la corretta umidificazione e copertura del terreno può essere un ostacolo​.
  6. Scarso rifornimento di acqua: I semi hanno bisogno di umidità sufficiente per germogliare, e se il terreno è troppo asciutto, i semi non possono gonfiarsi adeguatamente​​.
  7. Profondità di semina scorretta: Semi seminati troppo in profondità o non abbastanza possono non emergere correttamente​​.

Assicurati di esaminare e ottimizzare questi fattori per migliorare le tue possibilità di successo nella germinazione dei semi.

La comprensione di questi aspetti è essenziale per chiunque voglia avere successo nella germinazione dei semi. È un’attività che richiede pazienza, cura e attenzione ai dettagli. Con la giusta conoscenza e l’approccio, il mistero della germinabilità dei semi si trasforma in un processo gestibile e gratificante.

Ooops

Sei un ribelle… Bravo! 😀

Ringrazia il tuo spirito ribelle, ti sei appena aggiudicato un codice sconto del 15%!!

Utilizza il codice –> sonounribelle <– per ricevere il 15% di sconto su tutti i prodotti WeWeed

<3

logo weweed

Weweed Marijuana Legale

Per accedere al sito devi essere maggiorenne

15% SCONTO SU ICE ROCK E MOONROK!

USA IL CODICE: ICEMOON15

SCADE IN 48H – PROVA LE BOMBE!