Cannabis Legale a prezzi imbattibili

Fino a 20g omaggio su ordini >90€

A partire da 1,19€/g

Consegna Gratis x ordini>20€

Effetti Marijuana e Cocaina sull’uomo, facciamo un confronto

Effetti Marijuana e Cocaina

Indice

La marijuana, ossia il risultato delle infiorescenze di cannabis essicate, è ancora illegale in diversi stati a causa dei suoi effetti stupefacenti. Tali effetti sono dovuti alla presenza di molecole psicoattive, di cui la principale come importanza e quantità è il tetraidrocannabinolo (THC). Sebbene sia considerata una droga leggera, la marijuana è spesso menzionata e messa a confronto con droghe più pesanti, dagli effetti decisamente più marcati. Una tra tutte, la cocaina. Non a caso, la marijuana è la droga più usata nell’Unione Europea, mentre la cocaina si trova al secondo posto. Ma quali differenze ci sono tra marijuana e cocaina, specialmente riguardo ai loro effetti sull’uomo?

Sebbene poste spesso a confronto, marijuana e cocaina sono molto diverse per quanto riguarda i loro effetti e l’intensità di questi ultimi.

La marijuana rientra nelle cosiddette “droghe leggere”, ossia quelle sostanze stupefacenti che non sempre sono in grado di provocare dipendenza e le cui proprietà psicotrope sono relativamente limitate. In particolare, la cannabis non è in grado di dare dipendenza fisica. Con questo termine si indica quella condizione causata dall’uso cronico di una sostanza, in cui un’improvvisa riduzione della stessa provoca sintomi fisici spiacevoli. Lo stesso non si può dire purtroppo della cocaina, il cui uso prolungato crea una forte dipendenza sia psichica che fisica.

effetti marijuana
Cosa sono le droghe leggere e le droghe pesanti?

Droghe leggere e droghe pesanti non sono la stessa cosa. Le prime, come marijuana e hashish (ottenute entrambe dalla cannabis) presentano livelli di sostanze psicotrope molto più bassi, mentre le droghe pesanti, come la cocaina, possono talvolta causare danni e dipendenza anche dopo poche assunzioni. Fino a qualche anno fa per la legge italiana non c’era differenza tra droghe leggere e droghe pesanti. Spacciare o fare uso di cannabis o di cocaina portava alle stesse conseguenze penali. Tuttavia questa equiparazione è stata ritenuta incostituzionale e ci si è diretti sempre più verso una regolamentazione apposita in materia di droghe leggere. A questo riguardo potresti trovare interessante questo articolo riguardante i vari tentativi di legalizzazione della marijuana in Italia.

Ma quali sono effettivamente le differenze di effetti tra marijuana e cocaina? Prima andiamo a vedere un po’ più nel dettaglio le caratteristiche di queste due sostanze.

Quali sono gli effetti della marijuana

La marijuana, nota anche come erba, o gangia (direttamente dall’hindi, ganja) è una sostanza psicoattiva ottenuta tramite l’essiccazione delle infiorescenze delle piante femminili di canapa. La classificazione della canapa, o cannabis, è ancora in parte oggetto di dibattito scientifico. Tuttavia oggi questa pianta viene comunemente divisa in tre sottospecie: sativa, indica e ruderalis. In tutte le varietà, comunque, la cannabis contiene delle particolari molecole, dette cannabinoidi, in diverse concentrazioni. Tali molecole sono chiamate così perché sono in grado di legarsi ai recettori cannabinoidi presenti nel nostro sistema nervoso. Alcune di queste molecole (principalmente il tetraidrocannabinolo, o THC) hanno proprietà psicoattive. Questo fa si che la cannabis sia considerata illegale in molti paesi. Puoi vedere, a questo proposito, questo articolo che tratta dei principi attivi contenuti nella cannabis.

L’uso di marijuana induce svariati effetti. I principali tra questi sono la diminuzione della percezione del dolore (analgesia), la sensazione di rilassamento, l’euforia e l’aumento dell’appetito. In alcuni particolari casi il consumo di marijuana può anche portare a riduzione della pressione sanguigna e oculare, sonnolenza o tachicardia. In generale tutti gli effetti di questa sostanza possono variare a seconda del soggetto che la assume e della quantità di THC presente. Negli ultimi anni si sta prestando sempre più attenzione alle possibili applicazioni in campo medico che la cannabis può avere, con tanto di studi volti a definirne l’efficacia anche nel trattamento di tumori. Ad oggi non sono mai stati registrati casi di overdose da marijuana. La quantità da assumere dovrebbe essere così alta (circa la metà del proprio peso corporeo) che il rischio è praticamente nullo.

effetti marijuana

Quali sono gli effetti della cocaina

Cocaina, o Coca (Erythroxylon coca), è in realtà il nome della pianta dalle cui foglie si ottiene la cocacina cloridrato (HCL, il sale cloridrato della cocaina). Conosciuta anche come Coca, Neve, White Lady, Flake e via dicendo per via del suo aspetto, è una sostanza fortemente psicoattiva in grado di dare una forte dipendenza. La causa degli effetti psicoattivi della cocaina è da ricercare nella sua azione di inibitore nel recupero delle monoamine (dopamina in particolare, ma anche serotoniana e noradrenalina). Di conseguenza, la concentrazione di queste ultime a livello cerebrale aumenta, portando agli effetti psicoattivi.

Gli effetti della cocaina si manifestano molto velocemente nel caso di somministrazione endovenosa e più lentamente con l’inalazione o la masticazione. Tali effetti possono essere di varia natura e comprendono la sensazione di aumento delle percezioni, la riduzione di stimoli basilari quali fame sonno e sete, l’euforia e l’incremento della libido. Sono piuttosto comuni anche vasocostrizione e anestesia locale, soprattutto a livello della mucosa nasale e orale. A livello cardiocircolatorio può invece portare tachicardia, aumento della pressione arteriosa e della contrazione del ventricolo sinistro. L’uso prolungato di cocaina porta spesso ad una dipendenza psichica molto elevata. Questa può manifestarsi con forti crisi di astinenza, sindromi depressive, insonnia e paranoia. L’uso prolungato può portare disturbi vascolari, trombosi, infarto miocardico, sterilità e deficit del sistema immunitario. L’assunzione per inalazione può a lungo andare danneggiare sempre di più le mucose nasali innescando la morte cellulare (apoptosi) incontrollata. Il rischio di overdose da cocaina è molto concreto. Possono manifestarsi allucinazioni e convulsioni fino al coma e la morte può giungere per infarto miocardico o blocco respiratorio.

effetti marijuana
Studi sugli effetti di Marijuana e Cocaina

Uno studio pubblicato nel 2013 e svolto dai ricercatori di Neuropsicologia dell’Università di Maastricht, in Olanda, ha aiutato a fare luce sui diversi effetti di marijuana e cocaina. I partecipanti sono stati 61, tutti consumatori regolari di entrambe le sostanze. Essi hanno assunto, in tempi diversi, una dose di marijuana, una di cocaina e una di sostanza placebo. Dopo ogni assunzione, i partecipanti venivano chiamati a compiere determinate azioni. Queste prevedevano a volte il dover riflettere prima di agire, e a volte il doversi fermare subito dopo aver agito.

La responsabile della ricerca, la dottoressa Janelle van Wel, spiega che in questo genere di test le persone impulsive fanno più errori. L’interessante risultato di questo studio ha messo in evidenza che marijuana e cocaina sembrano aumentare entrambe la risposta impulsiva, ma in maniera opposta. Sotto l’effetto della cannabis, i partecipanti erano più lenti nelle risposte ma commettevano comunque più errori del normale a causa dell’impulsività. Sotto l’effetto della cocaina invece il soggetto era più veloce nel rispondere al compito, ma commetteva comunque più errori quando si trattava di doversi fermare. Il risultato che se ne trasse fu che i consumatori abituali di queste sostanze si rivelavano più impulsivi quando sotto l’effetto di marijuana e cocaina, rispetto a quando gli veniva somministrato il placebo. La stessa van Well afferma che quest’aumento dell’impulsività dopo l’utilizzo di droga può aumentare la probabilità di sviluppare una dipendenza, con tutto ciò che questo comporta.

Marijuana Light

Nonostante gli effetti molto più blandi, tipici delle droghe leggere, la marijuana è ancora considerata illegale in molti stati. Questo è il caso anche dell’Italia, dove però sono consentite la coltivazione e il consumo di Cannabis Light. Questo tipo di cannabis è selezionato per possedere quantità bassissime di THC (dallo 0,2 allo 0,6%), ma è ricco di CBD. Gli effetti psicotropi sono quindi assenti mentre è possibile godere appieno delle sensazioni di rilassatezza e di calma dati dal cannabidiolo. Come conseguenza, un grande mercato di prodotti a base di marijuana light è fiorito negli ultimi anni nel nostro paese. Infiorescenze, oli al CBD e una moltitudine di altri prodotti sono disponibili sugli scaffali dei migliori cannabis shop e sui negozi online. Se vuoi vedere con i tuoi occhi, visita il nostro weed shop!

Potrebbe Interessarti anche:

tagliare hashish
Estratti e resine

Hashish tagliato, come riconoscerlo

Come riconoscere l’hashish tagliato Come fare a riconoscere se l’hashish è stato contaminato? Quali pratiche seguire e tutto quello che c’è da sapere in questo articolo

Leggi di più »
Jamaica weed
Approfondimenti e notizie

Jamaica Ganja, cosa sapere

Ganja in Jamaica, tutto quello che c’è da sapere Anche se non ne è, tecnicamente, il paese d’origine, Jamaica e Ganja vengono considerate strettamente collegate.

Leggi di più »

-33% SU AMNESIA IDROPONICA

Usa il codice sconto IDRO33 per avere il 33% di sconto!