Cannabis Legale a prezzi imbattibili

Classifica Lancet, tutto quello che c’è da sapere

lancet classifica droghe
Indice

Cosa dice la classifica droghe Lancet e come viene stabilita: in questo articolo tutto quello che c’è da sapere su questa scala.

Classifica Lancet: cos’è

Il nome ufficiale di questa classifica pericolosità droghe è scala razionale per valutare il danno dell’abuso di droghe.

Lo scopo è di offrire alle autorità un metodo più sensato rispetto a quelli attuali che suddividono le droghe in tre categoria A, B, C in ordine decrescente di danno. Oggi, dicono gli studiosi, sono disponibili maggiori conoscenze sulle 20 sostanze prese in esame, relative a tre fattori: il danno fisico per chi le assume, immediato o nel tempo, il rischio di assuefazione e il danno sociale che chi le consuma può provocare.

E’ giusto premettere che la voce “cannabis” nella classifica si riferisce a quella con alti contenuti di THC. Va quindi fatta eccezione per la marijuana legale, che chiaramente non comporta gli stessi rischi e conseguenze sulla salute e sulla vita sociale delle persone.

Per ognuno dei fattori sopra citati, gli scienziati hanno selezionato dei parametri con cui riclassificare le sostanze. Gli è stato quindi chiesto sia di esprimere un punteggio sulla pericolosità delle sostanze, ma anche di discutere il metodo selezionato (che prende il nome di metodo Delphi). Dopo un’attenta ricerca e l’analisi di questi tre tipi di fattori, affermano di essere riusciti “a creare una matrice di ‘nove punti di nocività.

Un panel di esperti ha poi assegnato un punteggio da 0 a 3 per ogni categoria, riferendosi a 20 diverse droghe. Tutti i punteggi sono stati infine combinati per arrivare a una stima totale della pericolosità della sostanza”. La lista finale risulta così composta: eroina, cocaina, barbiturici, metadone, alcol, ketamina, benzodiazepine, anfetamine, tabacco, buprenorphine, cannabis, solventi, 4-MTA, LSD, methylphenidato, steroidi, GHB, ecstasy/MDMA, nitrati, khat.

Quali parametri vengono presi in considerazione

Il risultato, è frutto di un nuovo sistema di classificazione che tiene conto oltre che della pericolosità della sostanza per l’individuo, anche della dipendenza che la sostanza genera e della pericolosità sociale di chi la assume. Viene fuori una vera e propria scala delle droghe.

Qual è la classifica

Il risultato della lancet classifica droghe, in parte ha confermato la pericolosità di alcune droghe, come l’eroina,  ma in altri casi ha accertato l’estrema pericolosità di sostanze reputate erroneamente “leggere”, come l’alcol.

A detenere il primato in questa classifica è l’eroina, seguita da cocaina e barbiturici. Ecco la lista completa:

classifica pericolosità droghe

Eroina
Cocaina
Barbiturici
Metadone
Alcol
Ketamina
Benzodiazepine
Anfetamine
Tabacco
Buprenorphine
Cannabis
Solventi
14-MTA
LSD
Methylphenidato
Steroidi
GHB
Ecstasy/MDMA
Nitrati
Khat

L’eroina appare sempre come la sostanza più dannosa, ma a fare scalpore, anche se ormai dato per certo, l’inserimento nei primi dici posti dell’alcool e del tabacco, considerati ancor più dannosi della cannabis.

L’importanza di tale studio è, non solo nella più accurata distinzione tra pericolosità e dannosità, ma pone l’accento sulla errata distinzione tra sostanze legali, illegali. Secondo questo studio diviene quindi fuorviante improntare un discorso puramente penale, ma si dovrebbe puntare in primis sulla dannosità della sostanza.

Tornando al primo posto e secondo posto della classifica ed analizzando i dati attuali ancor oggi, nel 2021, i dati sul consumo di eroina e cocaina confermano ancora una volta il loro tragico primato rispetto alla dannosità e alla diffusione.

Potrebbe Interessarti anche:

PROVA I PRODOTTI WEWEED

SOLO PER OGGI CON IL 50% DI SCONTO

USA IL CODICE PAPAFRANCESCODINOSAURO

22.000 clienti soddisfatti!

✅Paga con carta o in contrassegno ✅Spedizione express in 48h ✅Live chat dalle 9 alle 18

SOLO PER OGGI

NON LASCIARTI SCAPPARTE QUESTA OCCASIONE UNICA!
CONTINUA SULLO SHOP
marijuana-legale-weweed-logo.svg

Weweed Marijuana Legale

Per accedere al sito devi essere maggiorenne