Cannabis Legale a prezzi imbattibili

Fino a 20g omaggio su ordini >90€

A partire da 1,19€/g

Consegna Gratis x ordini>20€

Cilum e bong: cosa sono, a cosa servono, dove comprarli e prezzi.

cilum bong

Indice

Negli ultimi decenni, con la sempre maggiore liberalizzazione delle cosiddette droghe leggere come hashish e marijuana, si sono andate riscoprendo ed affermando diverse tecniche di assunzione di queste sostanze. Queste tecniche sono originarie del sapere antico dei nostri antenati e per fortuna non sono andate perdute negli annali della storia. Figli di questo antico sapere, due strumenti in particolare sono giunti fino a noi attraversando periodi e luoghi in cui erano (e sono tuttora) venerati come strumenti sacri, e viceversa epoche di proibizionismo e di repressione: il cilum e il bong. Conosciamo un po’ più nel dettaglio questi due strumenti e analizziamone le differenze.

Cilum e bong sono strumenti diversi che oggi possono essere acquistati comodamente su internet nelle versioni e ai prezzi che più fanno al caso nostro.

Che cos’è il cilum e a cosa serve?

Le origini del cilum sono molto antiche. Scritto anche chiloom, chilum o cyloom, questo strumento sembra provenire da antiche popolazioni himalayane. Queste sono state tra le prime al mondo a coltivare la canapa e a utilizzare un suo ricavato, la charas, nelle loro pratiche religiose e spirituali. A questo riguardo potresti trovare interessante questo articolo riguardante l’hashish charas indiana.

Tuttora utilizzati per lo più dai consumatori di charas, i cilum hanno una valenza rituale e spesso sono decorati con intagli dai motivi tradizionali e simbolici. Ciò nonostante non è poi così raro vederli adoperati anche con altri tipi di hashish di provenienza diversa.

cilum

Che cos’è il bong e a cosa serve?

Detto anche “pipa ad acqua” il bong viene usato per fumare marijuana, hashish o tabacco. Sebbene il suo utilizzo abbia registrato un boom a partire dagli anni sessanta negli Stati Uniti, le origini di questo particolare strumento sono da ricercare ancora una volta in Asia centrale. Le più antiche pipe ad acqua che siano mai state rinvenute sembrano risalire a più di duemila anni fa, e sono state trovate per lo più in quei territori oggi compresi tra la Russia e la Cina. Il termine “buang”, da cui è derivata poi la versione inglese “bong”, è arrivato solo molto in seguito e identificava i tubi di bambù tailandesi usati nel sedicesimo secolo per fabbricare questo strumento.

Come funzionano cilum e bong: differenze.

Antenato della più moderna pipa, il cilum non prevede una divisione tra braciere e bocchino. Si compone invece di un lungo cono tronco diviso al suo interno da una pietra filtrante.

Questa pietra, di forma poliedrica, può essere estratta dallo strumento e spesso è costituita dello stesso materiale del corpo principale del cilum. Essendo il cilum a forma di cono tronco, la grandezza della pietra regola la grandezza del braciere. Più la pietra potrà posizionarsi profondamente, maggiore capienza utile potrà avere di conseguenza il cilum. La silhouette esagonale della pietra consente al fumo di passare filtrato nei piccoli spazi che restano tra i suoi lati e le pareti interne del cilum.

Il braciere che si forma con la pietra si riempie della sostanza che si intende fumare. Spesso si usa mettere un foulard o un panno molto sottile (tradizionalmente un saffi, di origine indiana) tra la bocca e l’oggetto. Questo serve a trattenere eventuali resine o altri materiali sciolti dal calore e fuoriusciti dalla pietra filtrante. Per accendere il cilum e mantenere la combustione in genere sono necessari tiri lunghi, ma attenzione: se si è inesperti di questo strumento si può rimanere leggermente irritati dalla temperatura e dalla quantità di fumo.

Il bong consente di fumare in modo differente da una normale pipa o anche da una canna. Per utilizzare il bong, si inala con la bocca nella parte superiore aperta. In questo modo si riduce la pressione della camera d’aria, sopra l’acqua situata sul fondo. La pressione atmosferica, quindi, spinge l’aria esterna verso l’interno, attraverso il braciere in cui sta la sostanza da bruciare. Questo processo fa si che il fumo passi attraverso l’acqua, riempa la camera d’aria e infine arrivi alla bocca di chi sta fumando. Il passaggio attraverso l’acqua del fumo serve a raffreddare quest’ultimo, che altrimenti sarebbe molto caldo, ma anche a trattenere le particelle più grandi e le sostanze idrosolubili.

bong

Bong di vetro: perché è il più cercato

La facilità di costruzione del bong ha fatto si che questo strumento venisse costruito nei materiali più diversi. Acrilico, silicone, plexiglass, ceramica e vetro sono i materiali più diffusi, ma la maggior parte dei bong in commercio oggi è di vetro. Questo materiale porta una qualità e una serie di vantaggi al fumatore, che rendono difficile per i nuovi bong prendere il sopravvento sul mercato. I bong in acrilico, ad esempio, sono molto economici e resistenti (assai difficili da rompere accidentalmente). Tuttavia possono generare sapori sgradevoli rispetto ai bong in vetro. Lo stesso dicasi dei bong in silicone. Questi sono praticamente indistruttibili e molto comodi, ma non possono competere con la raffinatezza e l’eleganza dei bong in vetro.

Tra tutte le alternative, insomma, i bong in vetro sono quelli che regalano il sapore più puro e raffinato. Senza contare che anche il più semplice dei bong in vetro, seppur privo di particolari decorazioni, avrà certamente un aspetto elegante. Per contro bisogna dire che i bong in vetro sono solitamente più costosi degli altri, anche se all’interno di questa stessa categoria ci sono delle differenze. I bong in vetro di qualità superiore infatti sono spesso costruiti con vetro più robusto e resistente, in grado di reggere a una caduta che invece potrebbe mandare in pezzi i bong di vetro più economici.

Cilum shop e prezzi: dove si compra e quanto può costare?

Oggigiorno la cultura del cilum è tornata di moda. Sempre più consumatori vogliono provare l’ebbrezza di fumare la propria hashish o marijuana da questi strumenti. Su internet sono numerosi i cilum shop, negozi specializzati che mettono a disposizione dell’acquirente una vasta gamma di modelli. Dai più semplici ed economici (un cilum semplice può costare meno di 10 €) fino ai più raffinati e costosi (oltre i 100-150 €). Facendo una ricerca su internet ci si aprirà un mondo di cilum shop, uno più fornito dell’altro.

Bong prezzi e dove si possono acquistare?

Anche il mercato di questi strumenti è fiorente sul web. Grazie alla moltitudine di materiali con cui possono essere costruiti, i bong hanno prezzi che si aggirano tra i 15 e i 300 €.

Puoi trovare la nostra selezione di bong nella sezione dedicata del nostro Shop.

Se invece sei curioso di provare una nuova genetica di marijuana Light o di hashish Light, troverai tante varietà, come il nostro Moonrock CBD 59%, oltre a tanti altri prodotti come oli al CBD e simili.

Potrebbe Interessarti anche:

tagliare hashish
Estratti e resine

Hashish tagliato, come riconoscerlo

Come riconoscere l’hashish tagliato Come fare a riconoscere se l’hashish è stato contaminato? Quali pratiche seguire e tutto quello che c’è da sapere in questo articolo

Leggi di più »
Jamaica weed
Approfondimenti e notizie

Jamaica Ganja, cosa sapere

Ganja in Jamaica, tutto quello che c’è da sapere Anche se non ne è, tecnicamente, il paese d’origine, Jamaica e Ganja vengono considerate strettamente collegate.

Leggi di più »

-33% SU AMNESIA IDROPONICA

Usa il codice sconto IDRO33 per avere il 33% di sconto!