Cannabis Legale a prezzi imbattibili

Cannabis light di alta qualità: come riconoscerla e a cosa fare attenzione

cannabis light alta qualit

Indice

E’ relativamente semplice distinguere una cannabis light di alta qualità da una meno pregiata, sempre che si sappia a cosa far caso. Soprattutto i consumatori alle prime armi si trovano spesso davanti a una scelta a scatola chiusa. Non è scontato che chi prova la cannabis light per la prima volta abbia le idee chiare su quale prodotto provare, quale evitare, quale negozio scegliere e così via. Allo stesso modo chi ha avuto un’esperienza negativa può non avere idea di quali fossero i difetti del prodotto legato ad essa e di conseguenza fare una scelta informata la volta successiva. Facciamo un po’ di chiarezza su quali sono i principali criteri che ci aiutano a distinguere i diversi prodotti e assicurarci di acquistare cannabis light di alta qualità da rivenditori affidabili.

Aspetto e struttura

Non solo l’occhio vuole la sua parte ma ci sono alcune caratteristiche che risultano evidenti a un’osservazione attenta. E’ infatti vero che la genuinità della cannabis, la fedeltà alla sua genetica e la cura nel processo di produzione sono – in una certa misura – già visibili ad occhio nudo o percepibili al tatto.

Come si presenta

Prima di vedere i dettagli più specifici, parliamo di alcuni aspetti generici riscontrabili a colpo d’occhio. Un’infiorescenza di qualità è solitamente compatta e abbondante, a prescindere dalla taglia più o meno grande. Risulta vagamente vellutata per via del tappeto di tricomi che la ricopre. Al tatto possiamo renderci conto anche del grado di umidità delle cime e quindi diffidare di una troppo secca o troppo umida. E’ bene far caso a eventuali muffe o difetti derivanti dall’intervento di parassiti, decisamente da evitare.

Allo stesso modo, semplicemente maneggiando o rompendo un fiore possiamo accorgerci dell’eventuale presenza di semi. Una cannabis di qualità non dovrebbe contenere semi proprio perché i controlli durante la crescita e la separazione delle piante maschio (se presenti) dalle femmine prevengono la manifestazione di questi ospiti indesiderati. L’eventuale presenza di fogliame è un’altra red flag: la migliore marijuana light non include materia di scarto – a parte il rametto avvolto dalla cima – che possa incidere sul sapore e l’odore, oltre che il peso.

Colorazione

cannabis light alta qualitàChi ha dato un’occhiata alle descrizioni dei prodotti presenti sul weed shop weweed saprà che includiamo sempre una descrizione sull’aspetto dei fiori. Le diverse qualità assumono diverse colorazioni e sfumature a seconda delle genetiche di provenienza, modalità di conservazione, seccaggio e quant’altro. Il corpo dell’infiorescenza assume sostanzialmente sempre delle tonalità di verde, più o meno brillanti, con eventuali dettagli che possono variare. A prescindere quindi dalle molte varietà di verde, dal più pallido e satinato allo smeraldo brillante, alcune genetiche possono per esempio sviluppare sfumature tendenti al, blu/violastro o rosate. Al contrario, se un’infiorescenza assume un colore marrone, rosso ruggine o giallo scuro significa che qualcosa è andato storto. Colorazioni di questo genere derivano per esempio da piante non sane, esposizioni eccessive ed intensive alla luce o infiorescenze troppo secche e conservate in maniera approssimativa.

Pistilli e tricomi

E’ facile individuare la presenza più o meno abbondante di pistilli su un fiore di cannabis. Hanno l’aspetto di filamenti arricciati e assumono colorazioni come rosso ambra, arancio brillante o giallo senape. L’abbondanza di pistilli è segno di metodi di coltivazione corretti e controllati. Un’infiorescenza ricca di pistilli ha raggiunto la completa maturazione con le giuste tempistiche e modalità e quindi suggerisce che siamo in presenza di una cannabis light di alta qualità.

cannabis light alta qualitàI tricomi sono invece meno evidenti a colpo d’occhio. Simili a piccoli cristalli, sono la sorgente di principi attivi, oli essenziali, resina e terpeni. Il loro contributo è molto importante nello sviluppo di alte concentrazioni di principio attivo e l’intensità di aromi e sapori. Avvolgono il fiore come una patina e sono particolarmente riconoscibili dai riflessi che creano se esposti alla luce. Una delle prerogative di una cannabis light di alta qualità è appunto un’abbondante distribuzione di tricomi, risultante nel classico e invitante aspetto satinato e luccicante. Sono tuttavia molto fragili e destinati ad essere persi se le infiorescenze vengono processate da macchinari. Sono così preziosi che i produttori di marijuana light della più alta qualità lavorano a mano le infiorescenze proprio per preservare la loro integrità.

Aromi e profumi

E’ sicuramente un aspetto importante e aggiunge un valore imprescindibile all’esperienza del consumatore. Il profumo della cannabis è spesso ciò che fa la differenza quando un consumatore formula il suo gusto personale. E’ un biglietto da visita che distingue una genetica o una varietà ibrida da un’altra. Riconoscere una cannabis light di alta qualità tramite l’olfatto è forse un po’ meno immediato rispetto alla vista. Certi elementi possono essere meno marcati rispetto all’evidenza lampante di alcuni difetti o pregi legati all’aspetto. E’ comunque possibile distinguere una cannabis di qualità rispetto ad una più scadente, anche per un neofita.

Aromi intensi e genuini

Un profumo intenso e pervasivo è sicuramente un buon segno. E’ una diretta conseguenza della corretta maturazione dei tricomi che, come abbiamo visto, sono un buon riferimento nella valutazione della qualità del processo di produzione e conservazione. I terpeni sviluppati dai tricomi sono infatti la fonte dell’aroma della nostra cannabis. Il fattore olfattivo si combina quindi a quello visivo nel verificare questo diretto collegamento tra profumo forte e presente, diffusione dei tricomi e la risultante qualità.

cannabis light alta qualitàE’ però importante prestare attenzione alla natura stessa degli aromi che percepiamo. Si può infatti incappare in esemplari di cannabis light trattati con aromi artificiali. Lo scopo è rinforzare la scarsa presenza delle fragranze che dovrebbe naturalmente possedere o, ancora peggio, camuffare odori sgradevoli. Trattandosi di sostanze chimiche artificiali è relativamente semplice distinguere questi aromi da quelli naturali, soprattutto – come vediamo nel prossimo paragrafo – se si ha un’idea delle prerogative delle genetiche di provenienza. Inutile dire che una cannabis light trattata in questo modo non è certamente un prodotto di alta qualità.

Profumo fedele alla sua natura

I rivenditori più seri e affidabili includono spesso qualche riga sugli aromi dei propri prodotti e anche se non va presa come legge assoluta – non tutti siamo in grado di cogliere ogni singola nota olfattiva – è un riferimento utile da confrontare alla propria percezione. In questo senso ci si può innanzitutto fare un’idea della coerenza che il prodotto che abbiamo in mano ha con la descrizione di ciò che dovrebbe essere. Anche se non si coglie qualcosa di esattamente identico a quanto descritto, ci si può rendere conto di aver ricevuto il prodotto che si cercava. Molte genetiche – soprattutto le più famose – hanno dei caratteri peculiari che è relativamente facile distinguere.

Coltivazione, stagionatura e conservazione

Le informazioni sul processo di produzione e stoccaggio fornite dai rivenditori ci possono aiutare a fare una scelta consapevole ancora prima di aver acquistato le infiorescenze. Conoscere i metodi di coltivazione, conservazione e seccaggio impiegati nella produzione della cannabis che stiamo per acquistare è un ottimo modo di capire se si tratta di un prodotto di qualità e perché.

Indoor e outdoor

qualità-hashish-legaleTra i dettagli sulla cannabis light in vendita è solitamente incluso il metodo di coltivazione. E’ sostanzialmente un’opinione condivisa a livello pressoché universale che le cannabis coltivate indoor risultano in un prodotto di qualità mediamente più alta. Permette un controllo e un monitoraggio molto più accurato sull’intero processo di crescita delle piante, il metodo indoor si concentra sulla qualità piuttosto che la quantità. Le piante vengono coccolate in un ambiente plasmato per essere ideale alla loro crescita, eliminando i possibili difetti legati alle intemperie e i parassiti.

Leggi questo articolo per sapere di più sulle differenze tra cannabis indoor e outdoor!

Concia e seccaggio

L’impatto che il processo di stagionatura ha sul prodotto finale non va sottovalutato. I produttori seri ed esperti dedicano un’attenzione specifica alle metodologie, le condizioni di umidità e temperatura e le tempistiche adottate in questa fase. Come abbiamo visto, anche la corretta concia delle infiorescenze influenza direttamente la maturazione dei tricomi. E’ quindi una fase importante per l’esaltazione delle caratteristiche della cannabis light come principi attivi, sapori, profumi e tratti estetici.

La combinazione tutte queste osservazioni completa un quadro utile ad avere le idee chiare su cosa provare, cosa acquistare di nuovo e a quali rivenditori affidarsi.

Niente più bustine sovraprezzate di dubbia provenienza scelte a caso da un distributore automatico!

Potrebbe Interessarti anche:

praga marijuana
Approfondimenti e notizie

Coffee Shop Praga: ci sono?

Esistono dei coffee shop a Praga? E cosa dice la legge a riguardo in Repubblica Ceca? Ecco tutto quello che serve sapere. A Praga, senza

Leggi di più »

PROVA I PRODOTTI WEWEED

SOLO PER OGGI CON IL 50% DI SCONTO

USA IL CODICE PAPAFRANCESCODINOSAURO

22.000 clienti soddisfatti!

✅Paga con carta o in contrassegno ✅Spedizione express in 48h ✅Live chat dalle 9 alle 18

SOLO PER OGGI

NON LASCIARTI SCAPPARTE QUESTA OCCASIONE UNICA!
CONTINUA SULLO SHOP
marijuana-legale-weweed-logo.svg

Weweed Marijuana Legale

Per accedere al sito devi essere maggiorenne

-45% SU TUTTE LE CONFEZIONI ≥50Gr scade oggi!

USA IL CODICE SCONTO: RUBYRUBACUORI