Cannabis Legale a prezzi imbattibili

Quali sono gli usi spirituali della Marijuana nel mondo

usi spirituali marijuana

Indice

Gli usi della marijuana sono davvero innumerevoli. L’utilizzo ricreativo è quello che fa più parlare di se, ma la cannabis ha anche impieghi industriali e, ovviamente, religiosi e spirituali.

E questi ultimi sono particolari e interessanti.

Incensi e erbe aromatiche

Spiritualità e incensi sono legati a doppio filo. Il bruciare erbe aromatiche è un gesto che ha una sua profonda importanza in praticamente qualunque pratica religiosa. Inizialmente si trattava semplicemente di bruciare qualche fogliolina sopra il falò sacrificale, e nei rituali rimasti più immutati è ancora così. Nelle religioni più avanzate e sviluppate invece si può notare come i turiboli stessi, i vasi usati per bruciare e diffondere incenso e simili, siano diventati sempre più elaborati fino ad ascendere al rango di vere e proprie opere d’arte.

L’incenso “classico”, quello cui siamo abituati noi occidentali e che si trova in ogni chiesa cattolica, è una semplice fragranza aromatica. Ma non è il solo tipo esistente, e il profumare le navate di una cattedrale non è che uno degli usi cui si presta. Ce ne sono di tanti tipi, e vengono utilizzati nelle maniere più disparate.

In passato, lanciare una manciata di foglie nel fuoco era una premessa irrinunciabile a qualunque divinazione, così come tirare una boccata da una pipa condivisa era un gesto di amicizia. E spesso le foglie gettate tra le fiamme o usate per caricare la pipa non erano semplice tabacco, ma marijuana.

Gli usi della marijuana nell’Induismo

La marijuana ricopre una notevole importanza nell’Induismo, e in verità in tutta l’India. Della pianta gli indiani sfruttano praticamente qualunque aspetto, dagli steli alle foglie, ai fiori e alla resina.

Secondo la religione Hindu, la pianta è addirittura sacra, e la storia della sua creazione è abbastanza buffa. Secondo i racconti, il continuo guerreggiare di Deva e Asura, che possiamo immaginare come semidei, agitò tanto i mari e gli oceani da creare, un bel giorno, l’elisir della vita. Shiva, una delle divinità maggiori, lo raccolse. Ma una goccia del nettare cadde sulla terra ed ecco che in quel punto, spuntò fuori la magnifica piantina.

usi marijuana spirituali
Per quanto sia invitante, non è proprio un milkshake alla menta

Piantina che, trova impiego in ogni sua parte. La ganja vera e propria è il nome dato alle infiorescenze generiche. Con charas viene indicata la resina, che peraltro potete trovare, ovviamente con contenuto di THC entro i limiti legali, anche nel nostro shop. Infine, foglie e semi vengono pestati in un mortaio e utilizzati per produrre una pasta chiamata Bhang. Con tale pasta vengono poi preparate cibi e bevande consumati nella vita di tutti i giorni e, soprattutto, per purificarsi in occasione delle festività maggiori.

I rastafariani

Se gli induisti vedono la marijuana come importante e utile, i rastafariani la reputano la più divina delle piante. Tanto da compararla all’albero della vita biblico. Ma non solo, riconoscono alla marijuana molti usi benefici, affermando che il suo consumo possa sia avvicinare l’animo a dio, che purificare il cuore dalla corruzione dello spirito. Alcuni anziani paragonano perfino l’assunzione di marijuana ad una sorta di eucarestia, infondendogli la stessa importanza spirituale.

Non è una sorpresa quindi che il rastafarianesimo consiglia e suggerisce l’utilizzo più che quotidiano della cannabis. È tradizionale per un rastafariano assaporare qualche boccata prima di dedicarsi alla contemplazione, così come è tipico rivolgere una breve preghiera all’indirizzo di Haile Selassie, l’equivalente del loro papa.

Gli usi spirituali nel resto del mondo

Sebbene nessuna religione raggiunge l’amore del rastafarianesimo per la marijuana, in altre altre tradizioni viene comunque menzionata, spesso in luce positiva.

I taoisti la utilizzano come incenso, e perfino l’Islam, famoso per i precetti molto stringenti, sembra essere tollerante sul suo utilizzo.

Non sappiamo dire quanto effettivamente una buona boccata vi avvicini a dio, come sostengono i rastafariani, però possiamo affermare con certezza che vi aiuterà a rilassarvi, e a contemplare il creato con una mente più aperta. Se volete provare in prima persona, non avete che da fare un salto nel nostro shop.

Potrebbe Interessarti anche:

tagliare hashish
Estratti e resine

Hashish tagliato, come riconoscerlo

Come riconoscere l’hashish tagliato Come fare a riconoscere se l’hashish è stato contaminato? Quali pratiche seguire e tutto quello che c’è da sapere in questo articolo

Leggi di più »
Jamaica weed
Approfondimenti e notizie

Jamaica Ganja, cosa sapere

Ganja in Jamaica, tutto quello che c’è da sapere Anche se non ne è, tecnicamente, il paese d’origine, Jamaica e Ganja vengono considerate strettamente collegate.

Leggi di più »