Cannabis Legale a prezzi imbattibili

Fino a 20g omaggio su ordini >90€

A partire da 1,19€/g

Consegna Gratis x ordini>20€

Test antidroga: come funziona e cosa sapere

test antidroga thc

Indice

Test antidroga: come funziona e quali sono

Chiunque abbia partecipato ad una competizione agonistica avrà dovuto sottoporsi ad un test antidroga. Ma gli esami tossicologici non vengono somministrati solo agli sportivi, ed esiste una pletora di situazioni in cui è necessario dimostrare la propria “pulizia”.

Test antidroga: cos’è

Iniziamo col fare un po’ di chiarezza sui termini. “Test antidroga” è infatti un nome generico, che indica un ventaglio di possibilità. Ciò che tutte le diverse declinazioni hanno in comune è il loro fine: individuare sostanze estranee nell’organismo.

Ma quali sostanze estranee? In generale, stupefacenti. Ma non solo. Esistono anche test che individuano la presenza di farmaci o ormoni. Mentre alcuni si spingono forse un po’ troppo in la, restituendo un esito positivo in presenza di sostanze alimentari come la caffeina.

Drug test come funziona

Non esiste un singolo metodo di funzionamento per test antidroga. Ma come ogni esame tossicologico si compone di diversi tipi di test, ognuno sviluppato per individuare una determinata sostanza, con un determinato metodo.

A grandi linee possiamo dire che in un test antidroga effettuato sul lavoro si tende a esaminare un fluido corporeo, tipicamente il sangue, alla ricerca di composti estranei. Nei test antidroga da farmacia invece (test antidroga urine), i composti cercati interagiscono con un reagente che a sua volta fa virare un indicatore.

Naturalmente poi esistono le eccezioni. Ci sono esami tossicologici estremamente approfonditi, come quello somministrato alle forze dell’ordine, che si compongono di svariate fasi e controlli incrociati. Ma sono appunto l’eccezione più che la regola.

Tipi diversi di test antidroga

Come già accennato l’insieme dei vari esami tossicologici è sconfinato. Possiamo però individuare delle classi più o meno generali, che ne rappresentano un’ottima parte. Una buona maniera per individuare queste classi è quella di basarsi sul fluido esaminato.

Emergono così due grandi tipologie di test: quelli che utilizzano le urine, e quelli che utilizzano invece il sangue. Sono categorie grandi, che meritano un approfondimento specifico e che lasceremo ad un altro post. Numericamente, queste due categorie comprendono quasi tutto l’insieme dei drug test, ma val la pena menzionare che esistono anche test che utilizzano la saliva, i capelli, o perfino il sudore. A suo tempo fece parecchio scalpore un servizio del programma Le Iene che analizzò il sudore di numerosi parlamentari, riscontrando notevoli quantità di parecchie droghe, in primis la cocaina. Ma quella è un’altra storia.

Quando viene richiesto

L’ambito sportivo salta subito in mente quando si pensa agli esami tossicologici. Questo perché lo sport è un argomento estremamente pubblicizzato, dove ogni più piccola notizia finisce presto sulla bocca di tutti. Ma, considerando i numeri, non è che una goccia in mezzo all’oceano.

Ci sono infatti una miriade di altri ambiti che richiedono un test droga, a volte una tantum, altre volte ripetuti e costanti. Agli operatori di macchinari pesanti e rischiosi può essere infatti richiesto di mostrare l’assenza di stupefacenti nel loro sistema. Così come agli agenti delle forze speciali incaricati di proteggere un personaggio famoso.

Accertamenti possono venir ordinati anche dalle forze dell’ordine in seguito a incidenti, o come parte di procedimenti giudiziari.

Infine, spesso anche i medici prescrivono dei test antidroga, per assicurarsi del corretto procedere di una terapia, o per evitare interazioni dannose tra più principi attivi.

test antidroga medico
I test antidroga ordinati dalle autorità sono tipicamente approfonditi, ed effettuati da laboratori d’analisi mediche in piena regola.

Differenze tra test antidroga fatti al lavoro e da farmacia

Una volta dimostrata la necessità di un drug test, come si procede? Se è qualcosa di richiesto dal datore di lavoro o da una qualche autorità, sia essa sportiva o giudiziaria, non c’è nulla da fare. Basterà fornire sangue o urine e le autorità preposte al controllo penseranno al resto. Ma se volessimo invece fare un test a casa nostra? Possiamo rivolgerci ai test antidroga da farmacia.

Questo tipo di test è solitamente rapidissimo, abbastanza economico, e estremamente semplice da effettuare. La grande maggioranza dei test fai-da-te disponibili fa uso delle urine, e non necessita di alcuna strumentazione particolare. Reagenti e indicatori sono contenuti in un unico pacchetto ed è sufficiente avviare la reazione e osservarne i risultati.

Oggigiorno la qualità di questi test si attesta su buoni livelli, tuttavia possono peccare in quanto a precisione e varietà della sostanza cercata. Test che individuano il THC ne esistono parecchi, ma se serve individuare altri principi attivi meno comuni, un test da farmacia potrebbe essere insufficiente.

Test cannabis, quali sono le differenze?

Per la marijuana valgono le stesse cose dette per le altre sostanze. In particolare, la marijuana standard contiene THC, che è a sua volta una sostanza stupefacente. E come tale viene individuata dai test antidroga di qualunque tipo. La positività agli stupefacenti può diventare un grosso guaio se ad esempio viene riscontrata mentre si è alla guida, o dopo un incidente. 

Diversa è la faccenda quando si tratta di marijuana light, mentre per l’hashish legale e l’olio al CBD la questione cambia radicalmente.

La marijuana light infatti contiene THC, anche se in quantità bassissime. Un test che misuri solamente la presenza del principio attivo, senza curarsi troppo della sua concentrazione, risulterà quindi positivo, con tutto ciò che ne consegue.

Nel caso dell’olio al CBD invece, nessun problema. Questi due prodotti contengono solamente CBD, e niente THC. Sono perciò assolutamente privi di effetti stupefacenti, e un test antidroga risulterà negativo.

 

 

Potrebbe Interessarti anche:

tagliare hashish
Estratti e resine

Hashish tagliato, come riconoscerlo

Come riconoscere l’hashish tagliato Come fare a riconoscere se l’hashish è stato contaminato? Quali pratiche seguire e tutto quello che c’è da sapere in questo articolo

Leggi di più »
Jamaica weed
Approfondimenti e notizie

Jamaica Ganja, cosa sapere

Ganja in Jamaica, tutto quello che c’è da sapere Anche se non ne è, tecnicamente, il paese d’origine, Jamaica e Ganja vengono considerate strettamente collegate.

Leggi di più »

-33% SU AMNESIA IDROPONICA

Usa il codice sconto IDRO33 per avere il 33% di sconto!